Diagnosi di arresti anomali nativi

Le sezioni seguenti includono tipi comuni di arresti anomali nativi, un'analisi di un esempio di dump di arresti anomali e una discussione sulle rimozione definitiva. Ogni tipo di arresto anomalo include un output debuggerd di esempio con prove chiave evidenziate per aiutarti a distinguere il tipo specifico di arresto anomalo.

Interrompere

Gli aborti sono interessanti perché sono intenzionali. Esistono molti modi diversi per interrompere l'operazione (inclusa la chiamata abort(3) , il fallimento di un assert(3) , l'utilizzo di uno dei tipi di registrazione fatale specifici di Android), ma tutti implicano la chiamata abort . Una chiamata ad abort segnala il thread chiamante con SIGABRT, quindi un frame che mostra "abort" in libc.so più SIGABRT sono le cose da cercare nell'output del debuggerd per riconoscere questo caso.

Potrebbe esserci una riga esplicita di "messaggio di interruzione". Dovresti anche guardare nell'output logcat per vedere cosa ha registrato questo thread prima di uccidersi deliberatamente, perché a differenza di assert(3) o delle funzionalità di registrazione fatale di alto livello, abort(3) non accetta un messaggio.

Le versioni attuali di Android incorporano la chiamata di sistema tgkill(2) , quindi i loro stack sono i più facili da leggere, con la chiamata ad abort(3) in cima:

pid: 4637, tid: 4637, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 6 (SIGABRT), code -6 (SI_TKILL), fault addr --------
Abort message: 'some_file.c:123: some_function: assertion "false" failed'
    r0  00000000  r1  0000121d  r2  00000006  r3  00000008
    r4  0000121d  r5  0000121d  r6  ffb44a1c  r7  0000010c
    r8  00000000  r9  00000000  r10 00000000  r11 00000000
    ip  ffb44c20  sp  ffb44a08  lr  eace2b0b  pc  eace2b16
backtrace:
    #00 pc 0001cb16  /system/lib/libc.so (abort+57)
    #01 pc 0001cd8f  /system/lib/libc.so (__assert2+22)
    #02 pc 00001531  /system/bin/crasher (do_action+764)
    #03 pc 00002301  /system/bin/crasher (main+68)
    #04 pc 0008a809  /system/lib/libc.so (__libc_init+48)
    #05 pc 00001097  /system/bin/crasher (_start_main+38)

Le versioni precedenti di Android seguivano un percorso contorto tra la chiamata di interruzione originale (frame 4 qui) e l'effettivo invio del segnale (frame 0 qui). Ciò era particolarmente vero su ARM a 32 bit, che ha aggiunto __libc_android_abort (frame 3 qui) alla sequenza di raise / pthread_kill / tgkill delle altre piattaforme:

pid: 1656, tid: 1656, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 6 (SIGABRT), code -6 (SI_TKILL), fault addr --------
Abort message: 'some_file.c:123: some_function: assertion "false" failed'
    r0 00000000  r1 00000678  r2 00000006  r3 f70b6dc8
    r4 f70b6dd0  r5 f70b6d80  r6 00000002  r7 0000010c
    r8 ffffffed  r9 00000000  sl 00000000  fp ff96ae1c
    ip 00000006  sp ff96ad18  lr f700ced5  pc f700dc98  cpsr 400b0010
backtrace:
    #00 pc 00042c98  /system/lib/libc.so (tgkill+12)
    #01 pc 00041ed1  /system/lib/libc.so (pthread_kill+32)
    #02 pc 0001bb87  /system/lib/libc.so (raise+10)
    #03 pc 00018cad  /system/lib/libc.so (__libc_android_abort+34)
    #04 pc 000168e8  /system/lib/libc.so (abort+4)
    #05 pc 0001a78f  /system/lib/libc.so (__libc_fatal+16)
    #06 pc 00018d35  /system/lib/libc.so (__assert2+20)
    #07 pc 00000f21  /system/xbin/crasher
    #08 pc 00016795  /system/lib/libc.so (__libc_init+44)
    #09 pc 00000abc  /system/xbin/crasher

Puoi riprodurre un'istanza di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher abort .

Pura dereferenza del puntatore nullo

Questo è il classico crash nativo e, sebbene sia solo un caso speciale del tipo di crash successivo, vale la pena menzionarlo separatamente perché di solito richiede il minimo pensiero.

Nell'esempio seguente, anche se la funzione che provoca l'arresto anomalo è in libc.so , poiché le funzioni di stringa operano solo sui puntatori che vengono loro forniti, puoi dedurre che strlen(3) è stato chiamato con un puntatore nullo; e questo crash dovrebbe andare direttamente all'autore del codice chiamante. In questo caso, il frame n. 01 è il cattivo chiamante.

pid: 25326, tid: 25326, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 11 (SIGSEGV), code 1 (SEGV_MAPERR), fault addr 0x0
    r0 00000000  r1 00000000  r2 00004c00  r3 00000000
    r4 ab088071  r5 fff92b34  r6 00000002  r7 fff92b40
    r8 00000000  r9 00000000  sl 00000000  fp fff92b2c
    ip ab08cfc4  sp fff92a08  lr ab087a93  pc efb78988  cpsr 600d0030

backtrace:
    #00 pc 00019988  /system/lib/libc.so (strlen+71)
    #01 pc 00001a8f  /system/xbin/crasher (strlen_null+22)
    #02 pc 000017cd  /system/xbin/crasher (do_action+948)
    #03 pc 000020d5  /system/xbin/crasher (main+100)
    #04 pc 000177a1  /system/lib/libc.so (__libc_init+48)
    #05 pc 000010e4  /system/xbin/crasher (_start+96)

È possibile riprodurre un'istanza di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher strlen-NULL .

Dereferenziazione del puntatore nullo con indirizzo basso

In molti casi l'indirizzo di errore non sarà 0, ma qualche altro numero basso. Gli indirizzi a due o tre cifre in particolare sono molto comuni, mentre un indirizzo a sei cifre quasi certamente non è un dereferenziamento del puntatore nullo, che richiederebbe un offset di 1 MiB. Ciò di solito si verifica quando si dispone di codice che dereferenzia un puntatore null come se fosse una struttura valida. Le funzioni comuni sono fprintf(3) (o qualsiasi altra funzione che accetta un FILE*) e readdir(3) , perché il codice spesso non riesce a verificare che la chiamata fopen(3) o opendir(3) sia effettivamente riuscita per prima.

Ecco un esempio di readdir :

pid: 25405, tid: 25405, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 11 (SIGSEGV), code 1 (SEGV_MAPERR), fault addr 0xc
    r0 0000000c  r1 00000000  r2 00000000  r3 3d5f0000
    r4 00000000  r5 0000000c  r6 00000002  r7 ff8618f0
    r8 00000000  r9 00000000  sl 00000000  fp ff8618dc
    ip edaa6834  sp ff8617a8  lr eda34a1f  pc eda618f6  cpsr 600d0030

backtrace:
    #00 pc 000478f6  /system/lib/libc.so (pthread_mutex_lock+1)
    #01 pc 0001aa1b  /system/lib/libc.so (readdir+10)
    #02 pc 00001b35  /system/xbin/crasher (readdir_null+20)
    #03 pc 00001815  /system/xbin/crasher (do_action+976)
    #04 pc 000021e5  /system/xbin/crasher (main+100)
    #05 pc 000177a1  /system/lib/libc.so (__libc_init+48)
    #06 pc 00001110  /system/xbin/crasher (_start+96)

Qui la causa diretta del crash è che pthread_mutex_lock(3) ha tentato di accedere all'indirizzo 0xc (frame 0). Ma la prima cosa che fa pthread_mutex_lock è dereferenziare l'elemento state del pthread_mutex_t* che gli è stato fornito. Se guardi il sorgente, puoi vedere che l'elemento ha l'offset 0 nella struttura, il che ti dice che pthread_mutex_lock è stato assegnato il puntatore non valido 0xc. Dal frame 1 puoi vedere che il puntatore gli è stato assegnato da readdir , che estrae il campo mutex_ dal DIR* che gli è stato fornito. Osservando quella struttura, puoi vedere che mutex_ è all'offset sizeof(int) + sizeof(size_t) + sizeof(dirent*) nella struct DIR , che su un dispositivo a 32 bit è 4 + 4 + 4 = 12 = 0xc, quindi hai trovato il bug: readdir è stato passato un puntatore nullo dal chiamante. A questo punto puoi incollare lo stack nello strumento stack per scoprire dove è successo questo nel logcat.

  struct DIR {
    int fd_;
    size_t available_bytes_;
    dirent* next_;
    pthread_mutex_t mutex_;
    dirent buff_[15];
    long current_pos_;
  };

Nella maggior parte dei casi puoi effettivamente saltare questa analisi. Un indirizzo di errore sufficientemente basso di solito significa che puoi semplicemente saltare qualsiasi frame libc.so nello stack e accusare direttamente il codice chiamante. Ma non sempre, ed è così che presenteresti un caso convincente.

È possibile riprodurre istanze di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher fprintf-NULL o crasher readdir-NULL .

FORTIFICARE il fallimento

Un errore FORTIFY è un caso speciale di interruzione che si verifica quando la libreria C rileva un problema che potrebbe portare a una vulnerabilità della sicurezza. Molte funzioni della libreria C sono fortificate ; accettano un argomento aggiuntivo che dice loro quanto è effettivamente grande un buffer e controllano in fase di esecuzione se l'operazione che stai tentando di eseguire è effettivamente adatta. Ecco un esempio in cui il codice tenta di read(fd, buf, 32) in un buffer che in realtà è lungo solo 10 byte...

pid: 25579, tid: 25579, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 6 (SIGABRT), code -6 (SI_TKILL), fault addr --------
Abort message: 'FORTIFY: read: prevented 32-byte write into 10-byte buffer'
    r0 00000000  r1 000063eb  r2 00000006  r3 00000008
    r4 ff96f350  r5 000063eb  r6 000063eb  r7 0000010c
    r8 00000000  r9 00000000  sl 00000000  fp ff96f49c
    ip 00000000  sp ff96f340  lr ee83ece3  pc ee86ef0c  cpsr 000d0010

backtrace:
    #00 pc 00049f0c  /system/lib/libc.so (tgkill+12)
    #01 pc 00019cdf  /system/lib/libc.so (abort+50)
    #02 pc 0001e197  /system/lib/libc.so (__fortify_fatal+30)
    #03 pc 0001baf9  /system/lib/libc.so (__read_chk+48)
    #04 pc 0000165b  /system/xbin/crasher (do_action+534)
    #05 pc 000021e5  /system/xbin/crasher (main+100)
    #06 pc 000177a1  /system/lib/libc.so (__libc_init+48)
    #07 pc 00001110  /system/xbin/crasher (_start+96)

Puoi riprodurre un'istanza di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher fortify .

Danneggiamento dello stack rilevato da -fstack-protector

L'opzione -fstack-protector del compilatore inserisce controlli nelle funzioni con buffer sullo stack per proteggersi dai sovraccarichi del buffer. Questa opzione è attiva per impostazione predefinita per il codice della piattaforma ma non per le app. Quando questa opzione è abilitata, il compilatore aggiunge istruzioni al prologo della funzione per scrivere un valore casuale appena dopo l'ultimo locale sullo stack e all'epilogo della funzione per rileggerlo e verificare che non sia cambiato. Se quel valore è cambiato, è stato sovrascritto da un sovraccarico del buffer, quindi l'epilogo chiama __stack_chk_fail per registrare un messaggio e interrompere.

pid: 26717, tid: 26717, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 6 (SIGABRT), code -6 (SI_TKILL), fault addr --------
Abort message: 'stack corruption detected'
    r0 00000000  r1 0000685d  r2 00000006  r3 00000008
    r4 ffd516d8  r5 0000685d  r6 0000685d  r7 0000010c
    r8 00000000  r9 00000000  sl 00000000  fp ffd518bc
    ip 00000000  sp ffd516c8  lr ee63ece3  pc ee66ef0c  cpsr 000e0010

backtrace:
    #00 pc 00049f0c  /system/lib/libc.so (tgkill+12)
    #01 pc 00019cdf  /system/lib/libc.so (abort+50)
    #02 pc 0001e07d  /system/lib/libc.so (__libc_fatal+24)
    #03 pc 0004863f  /system/lib/libc.so (__stack_chk_fail+6)
    #04 pc 000013ed  /system/xbin/crasher (smash_stack+76)
    #05 pc 00001591  /system/xbin/crasher (do_action+280)
    #06 pc 00002219  /system/xbin/crasher (main+100)
    #07 pc 000177a1  /system/lib/libc.so (__libc_init+48)
    #08 pc 00001144  /system/xbin/crasher (_start+96)

Puoi distinguerlo da altri tipi di interruzione per la presenza di __stack_chk_fail nel backtrace e per lo specifico messaggio di interruzione.

Puoi riprodurre un'istanza di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher smash-stack .

Seccomp SIGSYS da una chiamata di sistema non consentita

Il sistema seccomp (in particolare seccomp-bpf) limita l'accesso alle chiamate di sistema. Per ulteriori informazioni su seccomp per gli sviluppatori di piattaforme, vedere il post di blog sul filtro Seccomp in Android O. Un thread che chiama una chiamata di sistema limitata riceverà un segnale SIGSYS con il codice SYS_SECCOMP. Il numero di chiamata di sistema verrà mostrato nella riga della causa, insieme all'architettura. È importante notare che i numeri di chiamata di sistema variano tra le architetture. Ad esempio, la chiamata di sistema readlinkat(2) è la numero 305 su x86 ma 267 su x86-64. Il numero di chiamata è nuovamente diverso sia su arm che su arm64. Poiché i numeri di chiamata di sistema variano tra le architetture, in genere è più semplice utilizzare l'analisi dello stack per scoprire quale chiamata di sistema non è stata consentita piuttosto che cercare il numero di chiamata di sistema nelle intestazioni.

pid: 11046, tid: 11046, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 31 (SIGSYS), code 1 (SYS_SECCOMP), fault addr --------
Cause: seccomp prevented call to disallowed arm system call 99999
    r0 cfda0444  r1 00000014  r2 40000000  r3 00000000
    r4 00000000  r5 00000000  r6 00000000  r7 0001869f
    r8 00000000  r9 00000000  sl 00000000  fp fffefa58
    ip fffef898  sp fffef888  lr 00401997  pc f74f3658  cpsr 600f0010

backtrace:
    #00 pc 00019658  /system/lib/libc.so (syscall+32)
    #01 pc 00001993  /system/bin/crasher (do_action+1474)
    #02 pc 00002699  /system/bin/crasher (main+68)
    #03 pc 0007c60d  /system/lib/libc.so (__libc_init+48)
    #04 pc 000011b0  /system/bin/crasher (_start_main+72)

È possibile distinguere le chiamate di sistema non consentite da altri arresti anomali dalla presenza di SYS_SECCOMP sulla riga del segnale e dalla descrizione sulla riga della causa.

È possibile riprodurre un'istanza di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher seccomp .

Violazione della memoria di sola esecuzione (solo Android 10)

Solo per arm64 in Android 10, i segmenti eseguibili di file binari e librerie sono stati mappati in memoria di sola esecuzione (non leggibile) come tecnica di rafforzamento contro gli attacchi di riutilizzo del codice. Questa mitigazione ha interagito in modo negativo con altre mitigazioni ed è stata successivamente rimossa.

Rendere illeggibile il codice provoca letture intenzionali e non intenzionali nei segmenti di memoria contrassegnati di sola esecuzione per lanciare un SIGSEGV con il codice SEGV_ACCERR . Ciò potrebbe verificarsi a causa di un bug, di una vulnerabilità, di dati mescolati con il codice (come un pool letterale) o di un'introspezione intenzionale della memoria.

Il compilatore presuppone che il codice e i dati non siano mescolati, ma possono sorgere problemi dall'assemblaggio scritto a mano. In molti casi questi problemi possono essere risolti semplicemente spostando le costanti in una sezione .data . Se l'introspezione del codice è assolutamente necessaria sulle sezioni di codice eseguibile, è necessario chiamare prima mprotect(2) per contrassegnare il codice come leggibile, quindi di nuovo per contrassegnarlo come illeggibile una volta completata l'operazione.

pid: 2938, tid: 2940, name: crasher64  >>> crasher64 <<<
signal 11 (SIGSEGV), code 2 (SEGV_ACCERR), fault addr 0x5f2ced24a8
Cause: execute-only (no-read) memory access error; likely due to data in .text.
    x0  0000000000000000  x1  0000005f2cecf21f  x2  0000000000000078  x3  0000000000000053
    x4  0000000000000074  x5  8000000000000000  x6  ff71646772607162  x7  00000020dcf0d16c
    x8  0000005f2ced24a8  x9  000000781251c55e  x10 0000000000000000  x11 0000000000000000
    x12 0000000000000014  x13 ffffffffffffffff  x14 0000000000000002  x15 ffffffffffffffff
    x16 0000005f2ced52f0  x17 00000078125c0ed8  x18 0000007810e8e000  x19 00000078119fbd50
    x20 00000078125d6020  x21 00000078119fbd50  x22 00000b7a00000b7a  x23 00000078119fbdd8
    x24 00000078119fbd50  x25 00000078119fbd50  x26 00000078119fc018  x27 00000078128ea020
    x28 00000078119fc020  x29 00000078119fbcb0
    sp  00000078119fba40  lr  0000005f2ced1b94  pc  0000005f2ced1ba4

backtrace:
      #00 pc 0000000000003ba4  /system/bin/crasher64 (do_action+2348)
      #01 pc 0000000000003234  /system/bin/crasher64 (thread_callback+44)
      #02 pc 00000000000e2044  /apex/com.android.runtime/lib64/bionic/libc.so (__pthread_start(void*)+36)
      #03 pc 0000000000083de0  /apex/com.android.runtime/lib64/bionic/libc.so (__start_thread+64)

È possibile distinguere le violazioni della memoria di sola esecuzione da altri arresti anomali in base alla riga della causa.

Puoi riprodurre un'istanza di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher xom .

Errore rilevato da fdsan

Lo strumento di disinfezione dei descrittori di file fdsan di Android aiuta a individuare gli errori comuni con i descrittori di file come use-after-close e double-close. Consulta la documentazione di fdsan per maggiori dettagli sul debug (e sull'evitamento) di questa classe di errori.

pid: 32315, tid: 32315, name: crasher64  >>> crasher64 <<<
signal 35 (), code -1 (SI_QUEUE), fault addr --------
Abort message: 'attempted to close file descriptor 3, expected to be unowned, actually owned by FILE* 0x7d8e413018'
    x0  0000000000000000  x1  0000000000007e3b  x2  0000000000000023  x3  0000007fe7300bb0
    x4  3033313465386437  x5  3033313465386437  x6  3033313465386437  x7  3831303331346538
    x8  00000000000000f0  x9  0000000000000000  x10 0000000000000059  x11 0000000000000034
    x12 0000007d8ebc3a49  x13 0000007fe730077a  x14 0000007fe730077a  x15 0000000000000000
    x16 0000007d8ec9a7b8  x17 0000007d8ec779f0  x18 0000007d8f29c000  x19 0000000000007e3b
    x20 0000000000007e3b  x21 0000007d8f023020  x22 0000007d8f3b58dc  x23 0000000000000001
    x24 0000007fe73009a0  x25 0000007fe73008e0  x26 0000007fe7300ca0  x27 0000000000000000
    x28 0000000000000000  x29 0000007fe7300c90
    sp  0000007fe7300860  lr  0000007d8ec2f22c  pc  0000007d8ec2f250

backtrace:
      #00 pc 0000000000088250  /bionic/lib64/libc.so (fdsan_error(char const*, ...)+384)
      #01 pc 0000000000088060  /bionic/lib64/libc.so (android_fdsan_close_with_tag+632)
      #02 pc 00000000000887e8  /bionic/lib64/libc.so (close+16)
      #03 pc 000000000000379c  /system/bin/crasher64 (do_action+1316)
      #04 pc 00000000000049c8  /system/bin/crasher64 (main+96)
      #05 pc 000000000008021c  /bionic/lib64/libc.so (_start_main)

Puoi distinguerlo da altri tipi di interruzione per la presenza di fdsan_error nel backtrace e per lo specifico messaggio di interruzione.

Puoi riprodurre un'istanza di questo tipo di arresto anomalo utilizzando crasher fdsan_file o crasher fdsan_dir .

Indagine sui crash dump

Se non hai un crash specifico su cui stai indagando in questo momento, il codice sorgente della piattaforma include uno strumento per testare debuggerd chiamato crasher. Se mm a system/core/debuggerd/ otterrai sia un crasher che un crasher64 sul tuo percorso (quest'ultimo ti consente di testare arresti anomali a 64 bit). Crasher può bloccarsi in un gran numero di modi interessanti in base agli argomenti della riga di comando forniti. Usa crasher --help per vedere la selezione attualmente supportata.

Per introdurre le diverse parti in un crash dump, utilizziamo questo esempio di crash dump:

*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***
Build fingerprint: 'Android/aosp_flounder/flounder:5.1.51/AOSP/enh08201009:eng/test-keys'
Revision: '0'
ABI: 'arm'
pid: 1656, tid: 1656, name: crasher  >>> crasher <<<
signal 6 (SIGABRT), code -6 (SI_TKILL), fault addr --------
Abort message: 'some_file.c:123: some_function: assertion "false" failed'
    r0 00000000  r1 00000678  r2 00000006  r3 f70b6dc8
    r4 f70b6dd0  r5 f70b6d80  r6 00000002  r7 0000010c
    r8 ffffffed  r9 00000000  sl 00000000  fp ff96ae1c
    ip 00000006  sp ff96ad18  lr f700ced5  pc f700dc98  cpsr 400b0010
backtrace:
    #00 pc 00042c98  /system/lib/libc.so (tgkill+12)
    #01 pc 00041ed1  /system/lib/libc.so (pthread_kill+32)
    #02 pc 0001bb87  /system/lib/libc.so (raise+10)
    #03 pc 00018cad  /system/lib/libc.so (__libc_android_abort+34)
    #04 pc 000168e8  /system/lib/libc.so (abort+4)
    #05 pc 0001a78f  /system/lib/libc.so (__libc_fatal+16)
    #06 pc 00018d35  /system/lib/libc.so (__assert2+20)
    #07 pc 00000f21  /system/xbin/crasher
    #08 pc 00016795  /system/lib/libc.so (__libc_init+44)
    #09 pc 00000abc  /system/xbin/crasher
Tombstone written to: /data/tombstones/tombstone_06
*** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** *** ***

La riga di asterischi con spazi è utile se stai cercando un registro per arresti anomali nativi. La stringa "*** ***" viene raramente visualizzata nei log se non all'inizio di un arresto anomalo nativo.

Build fingerprint:
'Android/aosp_flounder/flounder:5.1.51/AOSP/enh08201009:eng/test-keys'

L'impronta digitale ti consente di identificare esattamente su quale build si è verificato l'arresto anomalo. Questa è esattamente la stessa proprietà di sistema ro.build.fingerprint .

Revision: '0'

La revisione si riferisce all'hardware piuttosto che al software. Di solito non viene utilizzato, ma può essere utile per aiutarti a ignorare automaticamente i bug noti per essere causati da hardware difettoso. Questo è esattamente lo stesso della proprietà di sistema ro.revision .

ABI: 'arm'

L'ABI è uno tra arm, arm64, x86 o x86-64. Ciò è utile soprattutto per lo script stack menzionato sopra, in modo che sappia quale toolchain utilizzare.

pid: 1656, tid: 1656, name: crasher >>> crasher <<<

Questa riga identifica il thread specifico nel processo che si è bloccato. In questo caso, era il thread principale del processo, quindi l'ID del processo e l'ID del thread corrispondono. Il primo nome è il nome del thread e il nome circondato da >>> e <<< è il nome del processo. Per un'app, il nome del processo è in genere il nome completo del pacchetto (come com.facebook.katana), utile quando si segnalano bug o si tenta di trovare l'app in Google Play. Pid e tid possono essere utili anche per trovare le righe di registro pertinenti precedenti l'arresto anomalo.

signal 6 (SIGABRT), code -6 (SI_TKILL), fault addr --------

Questa riga indica quale segnale (SIGABRT) è stato ricevuto e ulteriori informazioni su come è stato ricevuto (SI_TKILL). I segnali riportati da debuggerd sono SIGABRT, SIGBUS, SIGFPE, SIGILL, SIGSEGV e SIGTRAP. I codici specifici del segnale variano in base al segnale specifico.

Abort message: 'some_file.c:123: some_function: assertion "false" failed'

Non tutti gli arresti anomali avranno una riga di messaggio di interruzione, ma le interruzioni sì. Questo viene raccolto automaticamente dall'ultima riga dell'output fatale del logcat per questo pid/tid e, nel caso di un'interruzione deliberata, è probabile che fornisca una spiegazione del motivo per cui il programma si è ucciso.

r0 00000000 r1 00000678 r2 00000006 r3 f70b6dc8
r4 f70b6dd0 r5 f70b6d80 r6 00000002 r7 0000010c
r8 ffffffed r9 00000000 sl 00000000 fp ff96ae1c
ip 00000006 sp ff96ad18 lr f700ced5 pc f700dc98 cpsr 400b0010

Il dump dei registri mostra il contenuto dei registri della CPU nel momento in cui è stato ricevuto il segnale. (Questa sezione varia notevolmente tra gli ABI.) Quanto saranno utili dipenderà dall'esatto arresto anomalo.

backtrace:
    #00 pc 00042c98 /system/lib/libc.so (tgkill+12)
    #01 pc 00041ed1 /system/lib/libc.so (pthread_kill+32)
    #02 pc 0001bb87 /system/lib/libc.so (raise+10)
    #03 pc 00018cad /system/lib/libc.so (__libc_android_abort+34)
    #04 pc 000168e8 /system/lib/libc.so (abort+4)
    #05 pc 0001a78f /system/lib/libc.so (__libc_fatal+16)
    #06 pc 00018d35 /system/lib/libc.so (__assert2+20)
    #07 pc 00000f21 /system/xbin/crasher
    #08 pc 00016795 /system/lib/libc.so (__libc_init+44)
    #09 pc 00000abc /system/xbin/crasher

Il backtrace mostra dove ci trovavamo nel codice al momento dell'arresto anomalo. La prima colonna è il numero del frame (corrispondente allo stile di gdb dove il frame più profondo è 0). I valori del PC sono relativi alla posizione della libreria condivisa anziché agli indirizzi assoluti. La colonna successiva è il nome della regione mappata (che di solito è una libreria condivisa o un eseguibile, ma potrebbe non essere adatta, ad esempio, al codice compilato JIT). Infine, se sono disponibili simboli, viene mostrato il simbolo a cui corrisponde il valore PC, insieme all'offset in quel simbolo in byte. Puoi usarlo insieme a objdump(1) per trovare l'istruzione assembler corrispondente.

Lettura delle lapidi

Tombstone written to: /data/tombstones/tombstone_06

Questo ti dice dove debuggerd ha scritto informazioni aggiuntive. debuggerd manterrà fino a 10 lapidi, scorrendo i numeri da 00 a 09 e sovrascrivendo le lapidi esistenti se necessario.

La rimozione contiene le stesse informazioni del crash dump, più alcune informazioni extra. Ad esempio, include backtrace per tutti i thread (non solo per il thread che si è bloccato), i registri in virgola mobile, i dump dello stack grezzi e i dump della memoria attorno agli indirizzi nei registri. Molto utile include anche una mappa di memoria completa (simile a /proc/ pid /maps ). Ecco un esempio annotato di un arresto anomalo del processo ARM a 32 bit:

memory map: (fault address prefixed with --->)
--->ab15f000-ab162fff r-x 0 4000 /system/xbin/crasher (BuildId:
b9527db01b5cf8f5402f899f64b9b121)

Ci sono due cose da notare qui. Il primo è che questa riga ha il prefisso "--->". Le mappe sono molto utili quando l'arresto anomalo non è solo una dereferenziazione del puntatore nullo. Se l'indirizzo di errore è piccolo, probabilmente si tratta di una variante della dereferenziazione del puntatore nullo. Altrimenti, guardare le mappe intorno all'indirizzo del guasto può spesso darti un indizio su cosa è successo. Alcuni possibili problemi che possono essere riconosciuti osservando le mappe includono:

  • Legge/scrive oltre la fine di un blocco di memoria.
  • Legge/scrive prima dell'inizio di un blocco di memoria.
  • Tenta di eseguire non-codice.
  • Scappare dalla fine di una pila.
  • Tenta di scrivere nel codice (come nell'esempio sopra).

La seconda cosa da notare è che gli eseguibili e i file delle librerie condivise mostreranno il BuildId (se presente) in Android 6.0 e versioni successive, in modo da poter vedere esattamente quale versione del codice si è bloccata. I file binari della piattaforma includono un BuildId per impostazione predefinita a partire da Android 6.0; NDK r12 e versioni successive passano automaticamente anche -Wl,--build-id al linker.

ab163000-ab163fff r--      3000      1000  /system/xbin/crasher
ab164000-ab164fff rw-         0      1000
f6c80000-f6d7ffff rw-         0    100000  [anon:libc_malloc]

Su Android l'heap non è necessariamente una singola regione. Le regioni dell'heap verranno etichettate [anon:libc_malloc] .

f6d82000-f6da1fff r--         0     20000  /dev/__properties__/u:object_r:logd_prop:s0
f6da2000-f6dc1fff r--         0     20000  /dev/__properties__/u:object_r:default_prop:s0
f6dc2000-f6de1fff r--         0     20000  /dev/__properties__/u:object_r:logd_prop:s0
f6de2000-f6de5fff r-x         0      4000  /system/lib/libnetd_client.so (BuildId: 08020aa06ed48cf9f6971861abf06c9d)
f6de6000-f6de6fff r--      3000      1000  /system/lib/libnetd_client.so
f6de7000-f6de7fff rw-      4000      1000  /system/lib/libnetd_client.so
f6dec000-f6e74fff r-x         0     89000  /system/lib/libc++.so (BuildId: 8f1f2be4b37d7067d366543fafececa2) (load base 0x2000)
f6e75000-f6e75fff ---         0      1000
f6e76000-f6e79fff r--     89000      4000  /system/lib/libc++.so
f6e7a000-f6e7afff rw-     8d000      1000  /system/lib/libc++.so
f6e7b000-f6e7bfff rw-         0      1000  [anon:.bss]
f6e7c000-f6efdfff r-x         0     82000  /system/lib/libc.so (BuildId: d189b369d1aafe11feb7014d411bb9c3)
f6efe000-f6f01fff r--     81000      4000  /system/lib/libc.so
f6f02000-f6f03fff rw-     85000      2000  /system/lib/libc.so
f6f04000-f6f04fff rw-         0      1000  [anon:.bss]
f6f05000-f6f05fff r--         0      1000  [anon:.bss]
f6f06000-f6f0bfff rw-         0      6000  [anon:.bss]
f6f0c000-f6f21fff r-x         0     16000  /system/lib/libcutils.so (BuildId: d6d68a419dadd645ca852cd339f89741)
f6f22000-f6f22fff r--     15000      1000  /system/lib/libcutils.so
f6f23000-f6f23fff rw-     16000      1000  /system/lib/libcutils.so
f6f24000-f6f31fff r-x         0      e000  /system/lib/liblog.so (BuildId: e4d30918d1b1028a1ba23d2ab72536fc)
f6f32000-f6f32fff r--      d000      1000  /system/lib/liblog.so
f6f33000-f6f33fff rw-      e000      1000  /system/lib/liblog.so

In genere, una libreria condivisa ha tre voci adiacenti. Uno è leggibile ed eseguibile (codice), uno è di sola lettura (dati di sola lettura) e uno è di lettura-scrittura (dati modificabili). La prima colonna mostra gli intervalli di indirizzi per la mappatura, la seconda colonna i permessi (nel solito stile Unix ls(1) ), la terza colonna l'offset nel file (in esadecimale), la quarta colonna la dimensione della regione ( in esadecimale) e la quinta colonna il file (o il nome di un altro regione).

f6f34000-f6f53fff r-x         0     20000  /system/lib/libm.so (BuildId: 76ba45dcd9247e60227200976a02c69b)
f6f54000-f6f54fff ---         0      1000
f6f55000-f6f55fff r--     20000      1000  /system/lib/libm.so
f6f56000-f6f56fff rw-     21000      1000  /system/lib/libm.so
f6f58000-f6f58fff rw-         0      1000
f6f59000-f6f78fff r--         0     20000  /dev/__properties__/u:object_r:default_prop:s0
f6f79000-f6f98fff r--         0     20000  /dev/__properties__/properties_serial
f6f99000-f6f99fff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_vector]
f6f9a000-f6f9afff r--         0      1000  [anon:atexit handlers]
f6f9b000-f6fbafff r--         0     20000  /dev/__properties__/properties_serial
f6fbb000-f6fbbfff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_vector]
f6fbc000-f6fbcfff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_small_objects]
f6fbd000-f6fbdfff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_vector]
f6fbe000-f6fbffff rw-         0      2000  [anon:linker_alloc]
f6fc0000-f6fc0fff r--         0      1000  [anon:linker_alloc]
f6fc1000-f6fc1fff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_lob]
f6fc2000-f6fc2fff r--         0      1000  [anon:linker_alloc]
f6fc3000-f6fc3fff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_vector]
f6fc4000-f6fc4fff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_small_objects]
f6fc5000-f6fc5fff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_vector]
f6fc6000-f6fc6fff rw-         0      1000  [anon:linker_alloc_small_objects]
f6fc7000-f6fc7fff rw-         0      1000  [anon:arc4random _rsx structure]
f6fc8000-f6fc8fff rw-         0      1000  [anon:arc4random _rs structure]
f6fc9000-f6fc9fff r--         0      1000  [anon:atexit handlers]
f6fca000-f6fcafff ---         0      1000  [anon:thread signal stack guard page]

A partire da Android 5.0, la libreria C nomina la maggior parte delle regioni mappate anonime, quindi ci sono meno regioni misteriose.

f6fcb000-f6fccfff rw- 0 2000 [stack:5081]

Le regioni denominate [stack: tid ] sono gli stack per i thread specificati.

f6fcd000-f702afff r-x         0     5e000  /system/bin/linker (BuildId: 84f1316198deee0591c8ac7f158f28b7)
f702b000-f702cfff r--     5d000      2000  /system/bin/linker
f702d000-f702dfff rw-     5f000      1000  /system/bin/linker
f702e000-f702ffff rw-         0      2000
f7030000-f7030fff r--         0      1000
f7031000-f7032fff rw-         0      2000
ffcd7000-ffcf7fff rw-         0     21000
ffff0000-ffff0fff r-x         0      1000  [vectors]

Se vedi [vector] o [vdso] dipende dall'architettura. ARM utilizza [vector] , mentre tutte le altre architetture utilizzano [vdso] .